Blog

Tutte le ultime novità provenienti dal mondo dei professionisti dell’edilizia e delle costruzioni.

20 Jan
2020

20/01/2020 – Il sismabonus sull’acquisto di immobili, precedentemente demoliti e messi in sicurezza, spetta anche per gli acconti versati? Per usufruire della detrazione è obbligatorio il bonifico? In quali casi è consentita la cessione del credito corrispondente alla detrazione fiscale? A queste ed altre domande ha risposto l’Agenzia delle Entrate con l’interpello 5/2020.   Sismabonus, il caso e i dubbi Una società stava per entrare come socia in una partecipata, di cui avrebbe detenuto una quota maggioritaria, creata per la realizzazione di unità immobiliari dalla demolizione e ricostruzione, con miglioramento antisismico, di edifici preesistenti. La società istante aveva inoltre intenzione di acquistare una delle unità immobiliari, situate nell’edificio ricostruito, per utilizzarla come nuova sede.Prima di dare avvio alle operazioni, la società si è rivolta al Fisco per ottenere delucidazioni..
Continua a leggere su Edilportale.com

20 Jan
2020

20/01/2020 – Correggere la norma sull’equo compenso e dire definitivamente basta ai bandi gratuiti della Pubblica Amministrazione, che chiedono ai professionisti di lavorare senza alcun compenso. È la richiesta avanzata al Governo da Confprofessioni, Confederazione italiana delle libere professioni.   Confprofessioni: ‘nullità dei bandi gratuiti della PA’ Il presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella, ha chiesto al Governo di correggere con urgenza la norma che ha introdotto il principio dell'equo compenso delle prestazioni professionali rese alla Pubblica Amministrazione, per arrivare in tempi rapidi a una soluzione che “vieti il conferimento di incarichi professionali gratuiti o il cui compenso non sia commisurato a compenso equo”.    “I tempi sono maturi per precisare una volta per tutte la nullità dei bandi gratuiti della PA e riconoscere l'effettivo valore economico delle prestazioni professionali”..
Continua a leggere su Edilportale.com

20 Jan
2020

20/01/2020 - Ulteriori 208.732.103,47 euro saranno destinati a 12 Regioni colpite dal maltempo nel mese di novembre 2019. Lo ha deciso il Consiglio dei Ministri di venerdì, che ha ripartito così i fondi:   Liguria - 77.062.212,02 euro Emilia Romagna - 47.110.988,59 euro Veneto - 40.183.531,31 euro Piemonte - 23.944.455,68 euro Toscana - 8.190.836,59 euro Campania - 5.635.376,38 euro Abruzzo - 1.866.120,20 euro Marche - 1.469.139,85 euro Friuli Venezia Giulia 1.152.371,50 euro Basilicata - 839.556,04 euro Puglia - 701.484,17 euro Calabria - 576.031,14 euroLe risorse serviranno al completamento degli interventi di soccorso e assistenza alla popolazione, al ripristino della funzionalità dei servizi pubblici e delle infrastrutture di reti strategiche, alla gestione di rifiuti, macerie, materiale vegetale o alluvionale o delle terre e rocce da scavo prodotti dagli eventi e per misure volte a garantire la continuità amministrativa.   Il..
Continua a leggere su Edilportale.com

20 Jan
2020

20/01/2020 – Gli edifici viventi, capaci di auto-ripararsi e riprodursi, potrebbero far parte di un futuro meno lontano di quel che crediamo.   L'ingegnere Wil Srubar dell'Università del Colorado Boulder, infatti, ha pubblicato, lo scorso 15 gennaio sulla rivista Matter, uno studio che descrive il metodo utilizzato per creare materiali da costruzione ‘viventi’ grazie all’aggiunta di batteri.    Materiali da costruzione viventi: i dettagli della ricerca L’ingegner Srubar ha spiegato che si stanno sperimentando materiali da costruzione viventi (LBM) grazie all’innesto di in un particolare cianobatterio fotosintetico, ovvero il Synechococcus sp. PCC 7002, in un composto costituito da sabbia e da una gelatina.   Gli scienziati hanno scoperto che, in particolari condizioni di calore e luce solare, i batteri producono cristalli di carbonato di calcio attorno alle particelle di sabbia, dimostrando capacità..
Continua a leggere su Edilportale.com

17 Jan
2020

17/01/2020 - Il Ministero dell’Interno ha pubblicato due decreti che assegnano più di 522 milioni di euro ai Comuni per la realizzazione di progetti di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile.Quasi 500 milioni di euro sono stati assegnati a tutti i Comuni in funzione della popolazione residente mentre altri 22,5 milioni sono stati assegnati soltanto ai Comuni con popolazione fino a 1000 abitanti, in aggiunta rispetto alle prime risorse.    Efficienza energetica e sviluppo territoriale per i Comuni Il DM 14 gennaio 2020 assegna precisamente 497.220.000,00 euro in funzione della popolazione residente: da 50.000 euro per i Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti a 250.000 euro per i Comuni con oltre 250.000 abitanti.Le risorse derivano dalla Legge di Bilancio 2020 che ha stanziato 2,5 miliardi di euro per 5 anni, prorogando la “norma Fraccaro”, in scadenza a fine 2019.   I contributi..
Continua a leggere su Edilportale.com

17 Jan
2020

17/01/2020 – Dopo la recessione dell’ultimo decennio, l’economia italiana non riesce a recuperare i livelli pre-crisi, contrariamente a quanto accaduto negli altri Paesi dell’Unione Europea. Sono queste le premesse dell’Osservatorio congiunturale sull’industria delle costruzioni, illustrato dal Presidente dell’Associazione nazionale costruttori edili (Ance), Gabriele Buia, dal Vicepresidente Rudy Girardi e dal Direttore del Centro Studi Ance, Flavio Monosilio.   Edilizia, il ruolo delle costruzioni per uscire dalla crisi Secondo lo studio dell’Ance, si rischia di vivere un nuovo decennio all’insegna di una stagnazione fisiologica fino a rischiare una nuova recessione. Questa cronica debolezza dell’economia italiana nel tempo è dovuta, sostiene l’Ance, a scelte di politica economica ispirate al sostegno dei consumi piuttosto che degli investimenti.   Nonostante la crisi, le costruzioni ancora oggi offrono..
Continua a leggere su Edilportale.com

17 Jan
2020

17/01/2020 – In arrivo una nuova Regola Tecnica Verticale (RTV) per la progettazione della prevenzione incendi per attività in edifici tutelati.   Il Comitato Centrale Tecnico Scientifico del corpo nazionale dei vigili del fuoco (CCTS), infatti, lo scorso 11 dicembre ha presentato bozza della nuova regola.    Prevenzione incendi: quando si applica la RTV La nuova regola si applicherà agli edifici sottoposti a tutela ai sensi del Dlgs 42/2004, aperti al pubblico, contenenti una o più attività soggette al DPR 151/2011.   La norma non si applica a musei, gallerie, esposizioni, mostre, biblioteche e archivi che sono oggetto di una diversa RTV, già approvata dal CCTS.   Antincendio: cosa prevede la norma La norma prevede particolari disposizioni per le strategie antincendio, la gestione dell’esodo e per il Piano di limitazione dei danni.   Per la gestione della sicurezza antincendio devono..
Continua a leggere su Edilportale.com

17 Jan
2020

17/01/2020 – Il GSE ha pubblicato il nuovo Catalogo 2020 degli apparecchi domestici pre-qualificati per la produzione di energia termica che beneficiano degli incentivi del Conto Termico (DM 16 febbraio 2016).   Conto Termico: il Catalogo 2020 aggiornato Il Catalogo è online nella specifica sezione del sito del Gestore dei Servizi Energetici (GSE): Conto Termico > Documenti > Catalogo e sarà fruibile dal Portaltermico consentendo agli utenti di accedere direttamente al meccanismo incentivante tramite una procedura agevolata.   Sono state aggiornate al 15 gennaio 2020 le sei sezioni del Catalogo Apparecchi, cioè:  - caldaie a condensazione - pompe di calore - caldaie a biomasse - solare termico - scaldacqua a pompa di calore - sistemi ibridi   In ogni documento è possibile trovare il prodotto già qualificato con l’indicazione della marca, del modello e delle caratteristiche..
Continua a leggere su Edilportale.com

17 Jan
2020

17/01/2020 - Martedì 21 gennaio si terrà a Bari, presso la sala Leogrande del Centro Polifunzionale studenti Uniba di piazza Cesare Battisti, il Seminario di presentazione dello Short Master di I livello “City School: per il governo delle città complesse”, promosso da Università degli Studi di Bari ‘Aldo Moro’, ANCI e Fondazione Gianfranco Dioguardi.   Il Master s’inserisce nell’ambito del programma «SUM-School of Urban Management», scuola manageriale di cultura organizzativa civica urbana ideata da Gianfranco Dioguardi per formare funzionari (ordinari e dirigenziali) a nuove competenze professionali necessarie per governare la complessità che caratterizza, in misura crescente, le città del Terzo millennio.   La «SUM-City School», istituita dalla «Università degli Studi ‘Aldo Moro’ a Bari e nella sua sede di Taranto, costituisce il primo esempio..
Continua a leggere su Edilportale.com

16 Jan
2020

16/01/2020 - Rimarrà aperta fino al 31 gennaio 2020 la consultazione pubblica sulla salute e sicurezza sul lavoro, lanciata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.   A oltre dieci anni dall’entrata in vigore del Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (Dlgs 81/2008), il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali ha promosso una consultazione “nella prospettiva di fissare nuovi traguardi per dare piena attuazione al diritto alla sicurezza e alla salute nei luoghi di lavoro”.   Parallelamente al confronto già avviato con le Parti Sociali, la consultazione si rivolge ai diversi stakeholders per raccogliere indicazioni, proposte ed esperienze che possano contribuire ad individuare le priorità dell’azione di Governo.   Sicurezza sul lavoro, cercansi idee, spunti e riflessioni “L’obiettivo della sicurezza sul lavoro è una delle priorità del..
Continua a leggere su Edilportale.com

16 Jan
2020

16/01/2020 – Per la finitura e la protezione dell’esterno di un edificio si procede solitamente all'applicazione di pitture sull'ultimo strato dell'intonaco. La scelta della pittura va fatta in base al tipo di intonaco che è stato applicato e al tipo di protezione che si vuole garantire.   In ambienti caldi, può essere necessario proteggere l’edificio dalla radiazione solare che potrebbe causare un eccessivo accumulo di calore.   Riflessività e anti-irraggiamento: perché sono importanti L’EPA, l’ente statunitense per la protezione dell’ambiente, ha evidenziato l’importanza di ridurre il fenomeno delle ‘Isole di calore’ (cioè dell’innalzamento della temperatura che si genera nelle aree urbane rispetto la temperatura delle aree rurali). Tra le strategie che l’EPA ha individuato per ridurre il fenomeno delle isole di calore, oltre alla realizzazione di tetti verdi,..
Continua a leggere su Edilportale.com

16 Jan
2020

15/01/2020 – Prosegue l’attuazione di Veneto 2050, la legge regionale che coniuga il rilancio del settore edile con le esigenze di tutela del territorio e riduzione del consumo di suolo.   Veneto 2050, aumenti di cubatura e consumo di suolo zero Ricordiamo che la Legge Regionale Veneto 2050 (LR 14/2019) ha stabilizzato il Piano Casa del 2009, conciliando le premialità volumetriche con gli obiettivi di riqualificazione urbana e con quelli di riduzione del consumo di suolo contenuti nella LR 14/2017.   Ma soprattutto, la norma regionale ha fissato l’obiettivo del consumo di suolo zero entro il 2050. Per il raggiungimento di questi obiettivi, la Regione sta aggiornando le leggi esistenti e adottando nuove norme.   Sottotetti, nuove regole per il recupero a fini abitativi La nuova legge sul recupero dei sottotetti, approvata a fine 2019, aggiorna la LR 12/1999 stabilendo che possono essere recuperati, a fini abitativi,..
Continua a leggere su Edilportale.com

16 Jan
2020

16/01/2020 – L’installazione di un ascensore per disabili può beneficiare dell’Iva al 4% solo se si rispettano le prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità contenute nel DM 236/1989 sul superamento delle barriere architettoniche.   A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 3/2020.   Ascensori per disabili: senza requisiti no Iva agevolata L’Iva agevolata al 4%, pur essendo prevista per le “prestazioni di servizi dipendenti da contratti di appalto o aventi ad oggetto la realizzazione di opere direttamente finalizzate al superamento o alla eliminazione delle barriere architettoniche” non si applica in maniera automatica.   Le Entrate, infatti, hanno chiarito che per tali contratti di appalto, aventi cioè ad oggetto la realizzazione di opere direttamente finalizzate al superamento o alla eliminazione delle barriere architettoniche, il legislatore ha privilegiato la natura..
Continua a leggere su Edilportale.com

16 Jan
2020

16/01/2020 – Novità per il Sismabonus. Sul sito del Ministero delle Infrastrutture (Mit) è stato pubblicato il DM n.24 del 9 gennaio 2020. Il testo modifica il DM 58/2017 sulla classificazione del rischio sismico delle costruzioni e le modalità con cui i professionisti abilitati devono attestare l’efficacia degli interventi realizzati.   La modifica, che riguarda le procedure per ottenere la detrazione fiscale, è stata disposta per evitare confusione sugli interventi ammessi alla detrazione e sulle tempistiche per la consegna dei documenti. Dubbi già chiariti dall’Agenzia delle Entrate, ma che in qualche caso hanno causato la perdita delle agevolazioni.   Sismabonus: Scia o permesso di costruire Una delle modifiche più importanti riguarda i titoli abilitativi cui allegare la documentazione per ottenere il sismabonus. Il decreto del 2017 cita solo la Scia, mentre il nuovo testo spiega che le asseverazioni devono..
Continua a leggere su Edilportale.com

15 Jan
2020

15/01/2020 – Il noleggiatore delle macchine da cantiere, utilizzate per realizzare opere senza i dovuti permessi, è responsabile degli abusi edilizi commessi. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza 49022/2019.   Abusi edilizi e macchine da cantiere, il caso I giudici si sono pronunciati sul caso di una serie di interventi abusivi, consistenti nella realizzazione dell’ampliamento di un piazzale in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico e nello sbancamento di una porzione di versante della collina adiacente.   Prima di arrivare in Cassazione, tutti i tribunali avevano considerato colpevole non solo il committente dell’intervento, che aveva dato inizio ai lavori senza aver ottenuto il permesso di costruire e l’autorizzazione paesaggistica, ma anche gli esecutori materiali dell’opera, tra cui il noleggiatore delle macchine da cantiere.   Il noleggiatore sosteneva però di essere estraneo agli illeciti commessi..
Continua a leggere su Edilportale.com