Presidente

Geom. Lucchesi Pietro
“Spesso ingessiamo il nostro essere e ci appaghiamo del ruolo che stiamo interpretando ma in realtà potremo trasmettere e cambiare qualcosa solo se interpretiamo non un ruolo ma le vere necessità di quanto stiamo rappresentando e soprattutto dell’incarico che abbiamo avuto o voluto.”

Matricola: 737

Luogo di nascita: Lucca

Data di nascita: 01/06/1958

C.F.: LCC PTR 58H01 E715A

Via: Viale Pacini, 75

Cap: 55100

Frazione: Arancio

Comune: Lucca

Tel: 0583/493704

Fax: 0583/493704

Email: lucchesi.pietro@virgilio.it

Pec: pietro.lucchesi@geopec.it

Data iscrizione: 19/06/1980

Nato a Lucca nel 1958, ha seguito il percorso scolastico fino a conseguire il diploma di geometra nel 1977 e dopo aver effettuato tirocinio si è iscritto all’albo del Collegio dei Geometri della Provincia di Lucca nel 1980 iniziando ad esercitare la libera professione.

Nel 1986 ha costituito, insieme all’Arch. Pier Paolo Tognetti e all’Ing. Giovanni Iacopetti lo Studio Tecnico associato “Il Trilite”, studio ove ancora oggi, con gli stessi associati, continua a svolgere la propria attività.

Ha svolto un mandato come membro del Consiglio della Associazione Geometri della Provincia di Lucca e un mandato come Presidente della Associazione stessa.

Rappresentante del Collegio dei Geometri della Provincia di Lucca nella Commissione Edilizia del Comune di Lucca fino alla decadenza della stessa.

Membro del Consiglio Direttivo del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Lucca dal 2006, occupando il ruolo di Coordinatore della Commissione Urbanistica ed Edilizia del Comune di Lucca nel primo mandato e il ruolo di Vice Presidente e Coordinatore della Commissione Urbanistica ed Edilizia della Provincia di Lucca nel secondo mandato.

Ha contribuito, come parte attiva, alla stesura del Regolamento Professionale Nazionale presentato al Congresso di Rimini nel 2013.

Dal 2014 è Presidente del Collegio dei Geometri e Geometri laureati della Provincia di Lucca.

Questo è quanto è utile descrivere istituzionalmente ma in realtà ciò che siamo non emerge da un elenco più o meno sintetico di quanti e quali titoli abbiamo conseguito e conseguiremo.

Il vero motore di ciascuno di noi è contenuto in quello che non appare e che rappresenta ciò che veramente siamo.

Spesso ingessiamo il nostro essere e ci appaghiamo del ruolo che stiamo interpretando ma in realtà potremo trasmettere e cambiare qualcosa solo se interpretiamo non un ruolo ma le vere necessità di quanto stiamo rappresentando e soprattutto dell’incarico che abbiamo avuto o voluto.

Quindi non esiste un presidente, un consigliere o un coordinatore più o meno titolato e non è il titolo che ci rappresenta, ma un insieme di persone che cercano di sostenere ciò che siamo per poter interpretare meglio ciò che saremo o potremo essere.

Ci adoperiamo e adopereremo per descrivere un curriculum non di noi stessi ma della nostra categoria pieno di vecchi e nuovi titoli e opportunità.

Questa rappresenta la vera sfida e la vera missione di ogni mandato…

Ammodino a tutti..

Pietro